Il salotto minimal va sempre più di moda. Si tratta infatti di una soluzione elegante, raffinata e soprattutto funzionale. Non bisogna aver paura che ne risulti un ambiente freddo e asettico: basteranno alcuni semplici accorgimenti per rendere il vostro soggiorno minimal luminoso e accogliente. Diventerà presto la vostra stanza preferita!

La funzione del salotto

In passato il salotto era la stanza della casa che veniva riservata alle “grandi occasioni”, per ricevere gli ospiti oppure per rilassarsi con la famiglia. Nel tempo la sua funzione è cambiata e ora è sempre più spesso un ambiente multitasking, tanto che spesso è il vero e proprio cuore della casa. È qui infatti che ci si rilassa da soli o con la famiglia, che si guarda un film con gli amici, che si mangia con gli ospiti oppure dove si lavora o si tiene una riunione in videoconferenza. Proprio per questo motivo deve essere prestata grande cura al suo arredamento, che non deve solo rispecchiare i gusti di chi vi abita, ma anche essere comodo e funzionale.

Le caratteristiche del salotto minimal

La caratteristica del salotto minimal che salta immediatamente all’occhio è ovviamente la sua essenzialità. Nell’ambiente non deve esserci nulla o quasi di superfluo! La semplicità dell’ambiente è al tempo stesso il suo punto di forza e la sua difficoltà. Mobili, tessili, complementi e decorazioni devono infatti essere dosati e accostati con cura, in modo che ognuno risalti ma che il loro insieme sia armonioso. Insomma: pochi elementi, ma scelti con grande attenzione per rendere l’ambiente accattivante e piacevole! Altri elementi che contraddistinguono un salotto minimal? La luminosità, i colori chiari e lo stile moderno e pulito che rende visivamente più ampio lo spazio.

I colori del salotto minimal

Nell’arredamento la scelta dei colori è importante e non può essere lasciata al caso. I colori giusti possono caratterizzare gli spazi e renderli visivamente più grandi o più piccoli. Nel caso del salotto minimal i colori dovranno essere chiari e luminosi. Via libera al bianco, quindi, ma anche a delicate tinte pastello come la gamma del rosa cipria, del carta da zucchero o del verde salvia, che si abbinano alla perfezione al colore del legno di frassino o di abete. Non scartiamo a priori il nero. Si tratta di una scelta molto elegante e alcuni dettagli di questo colore metteranno maggiormente in risalto i colori chiari e naturali. Per evitare che l’ambiente risulti freddo e impersonale dosate bene alcuni tocchi di colore, che possono essere dati da cuscini, tappeti, lampade o quadri appesi alle pareti, ovviamente senza esagerare con le quantità.

Come arredare un soggiorno minimalista?

L’arredamento in stile minimal in teoria è molto semplice: pochi elementi dal design pulito ed essenziale, pochi elementi ingombranti e niente di superfluo in giro! Oltre alla grande cura dei dettagli, che per forza di cose si faranno notare, bisogna porre l’accento sulla comodità e sulla praticità degli arredi. I mobili dovranno essere pochi, ben scelti e funzionali. Meglio scegliere pezzi dallo stile semplice, con forme squadrate e moderne, senza troppi orpelli e decorazioni.

Per evitare di creare un ambiente freddo e impersonale, cercate di mixare bene i vari elementi e di aggiungere qualche tocco personale che possa dare carattere al vostro ambiente, senza mai perdere di vista la praticità. I complementi d’arredo dovranno essere scelti in base alle vostre esigenze e allo spazio a disposizione, ma in genere non mancano pareti attrezzate poco ingombranti, un tavolino basso dalle forme essenziali davanti al divano e a volte un tavolo per mangiare con la famiglia e gli amici. Non dimenticate un tocco personale che scaldi l’ambiente. Potete ad esempio scegliere piante fiorite o sempreverdi che daranno colore al vostro salotto senza togliergli nulla della sua semplice eleganza.

E l’illuminazione?

Come sappiamo bene, anche l’illuminazione ha una grande importanza nel caratterizzare un ambiente. In un salotto minimal non bisogna dimenticare di sfruttare al meglio ogni fonte di luce naturale, facendo entrare liberamente la luce del sole. Un ambiente luminoso non è solo più vivibile, ma sembrerà anche più grande, bello e raffinato. L’illuminazione artificiale deve essere ben studiata e prevedere punti luce proprio dove sono necessari, alternando sospensioni, faretti e lampade da terra. La caratteristica comune che devono avere è un design semplice e lineare, che si intoni con il resto dell’ambiente e che metta in risalto i suoi punti di forza.

Siete ancora indecisi su come arredare un salotto minimal? Noi di Interia Living saremo felici di aiutarvi a progettare e a realizzare un ambiente che rispecchi al cento per cento i vostri gusti e rispetti le vostre esigenze!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la navigazione e raccogliere statistiche. Cliccando "Accept", acconsenti all'uso dei cookie oppure clicca "More Info" per i dettagli sulla privacy.