Dopo un periodo in cui il bagno era relegato al ruolo di “Cenerentola” della casa, questo ambiente si sta finalmente prendendo una rivincita: il bagno non è più un semplice ambiente di servizio, ma è sempre più curato nel design, nei materiali e nei dettagli fino a diventare una vera e propria Spa domestica in cui rilassarsi e prendersi cura di sé. Perché questo avvenga non avete bisogno di metrature importanti: grazie ad alcune semplici idee per arredare un bagno piccolo potrete ottenere un ambiente comodo, funzionale e di grande impatto estetico.

Quanto dovrebbe essere grande un bagno?

Non tutti lo sanno, ma ci sono alcuni riferimenti normativi che indicano le dimensioni minime di un bagno: in caso di costruzione o di ristrutturazione della casa bisogna tenerne conto, altrimenti si rischia di non ottenere il requisito dell’abitabilità. A determinare la misure minime di un bagno è il Decreto ministeriale Sanità del 5 luglio 1975, anche se è importante conoscere anche il Regolamento edilizio del Comune in cui è situato l’immobile. Cosa indica il Decreto? Al suo interno si stabilisce che:

  • l’altezza minima del bagno deve essere di 240 cm, anche se possono esserci eccezioni di carattere locale;
  • al suo interno devono essere presenti wc, bidet, lavabo e vasca da bagno oppure doccia;
  • è obbligatoria la presenza di una finestra oppure di un impianto di aspirazione meccanica;
  • tra il bagno e il resto dell’abitazione deve esserci un antibagno, anche piccolo, che separi i due ambienti.

I sanitari “giusti” per un bagno piccolo

Non è raro che, quando si sceglie come arredare un bagno piccolo, la scelta ricada sui sanitari sospesi. I punti a loro favore sono molti! Hanno un design leggero ed elegante, si puliscono facilmente e, soprattutto, sono poco ingombranti. Con la loro leggerezza, wc, bidet e lavabi sospesi riescono a rendere gli spazi visivamente più grandi e aperti. Potete disporli uno accanto all’altro oppure, se avete un bagno piccolo quadrato, disporli con l’aiuto di un esperto che studi come ottimizzare ogni centimetro di spazio. Noi di Interia Living siamo specializzati proprio nel progettare soluzioni che non solo sfruttino al meglio lo spazio disponibile, ma che vengano incontro alle esigenze di chi vi abita.

Doccia o vasca da bagno?

È la classica domanda che ci si pone quando si tratta di progettare un bagno di qualsiasi dimensioni. Nel caso di un bagno di dimensioni normali la scelta dipende soprattutto dalle abitudini e dalle preferenze di chi dovrà utilizzarlo. Se però dovete arredare un bagno piccolo, dovrete tenere conto anche di altri fattori. La prima soluzione che viene in mente per ottimizzare lo spazio a disposizione è di sicuro la doccia, ma la scelta non è per forza così scontata. La doccia, infatti, permette di limitare l’ingombro e di rendere il bagno visivamente più grande, soprattutto se si opta per una doccia con ante trasparenti che lascino passare la luce.

Se però amate immergervi in una vasca da bagno per un momento di totale relax ci sono modelli di vasca da bagno piccola che possono fare al caso vostro. Sul mercato la scelta è abbastanza ampia, dovrete solo verificare le misure alla perfezione per evitare spiacevoli sorprese.

La scelta del termoarredo

Volete arredare un bagno piccolo? Allora potete pensare di puntare sul termoarredo, che vi consentirà di guadagnare centimetri preziosi. Potete collocarlo anche dietro ad una porta, di fronte alla doccia oppure di fianco ad una finestra, sfruttando uno spazio altrimenti inutilizzabile.

I mobili per un bagno piccolo

Non solo sanitari: quando si arreda un bagno bisogna scegliere anche i mobili più adatti. Si sa, le cose da riporre sono sempre tante e in un bagno piccolo il timore è quello di non riuscire a farci stare tutto il necessario. Se le dimensioni del vostro bagno sono davvero ridotte potreste affidarvi ad un esperto (e noi di Interia Living siamo proprio specializzati in questo) che vi aiuti ad ottimizzare gli spazi in maniera intelligente. In via generale, però, dovreste cominciare studiando bene le dimensioni e la forma del vostro bagno. Non dimenticate di tener conto di finestre, nicchie e altre particolarità del vostro ambiente!

Pensate poi a quello di cui potreste aver bisogno per riporre le vostre cose. La soluzione più gettonata è senza dubbio quella del lavabo con mobile contenitore, in cui riporre spazzole, cosmetici, phon per i capelli, kit per il trucco o per la barba e molto altro ancora. Un’altra idea per arredare un bagno piccolo? Sfruttate lo spazio in verticale! In questo modo riuscirete a dare un’utilità anche allo spazio sopra alla porta o sopra al lavabo, ad esempio, con mobili e pensili che possono contenere tanti oggetti utili che magari si utilizzano meno spesso. L’importante è che abbiano un design leggero e armonico, in modo da non appesantire visivamente l’ambiente.

Il dettaglio che fa la differenza: la porta

Avete davvero bisogno di ottimizzare ogni centimetro? Non tutti ci pensano, ma in questo caso una porta scorrevole o a soffietto è l’ideale! Si integrerà alla perfezione con il resto dell’ambiente e non vi farà sprecare centimetri preziosi del vostro spazio.

Avete deciso come arredare il vostro bagno piccolo? Noi di Interia Living saremo felici di aiutarvi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la navigazione e raccogliere statistiche. Cliccando "Accept", acconsenti all'uso dei cookie oppure clicca "More Info" per i dettagli sulla privacy.