Anno dopo anno, stagione dopo stagione cambiano mode e tendenze. Il mondo dell’arredamento non fa eccezione: l’arredobagno 2024 sarà caratterizzato da colori e accostamenti particolari che renderanno il nostro bagno unico e particolare. L’importante sarà non lasciarsi prendere la mano dai trend e scegliere comunque tinte che siano in linea con lo stile generale della casa.

Le tinte ispirate alla natura

I bianchi assoluti che spopolavano in bagno vengono accantonati per lasciare spazio alle tonalità calde e terrose ispirate alla natura e alle sue sfumature. Non solo le pareti, ma anche lavabi, wc, bidet e mobili si tingono di color ocra, terracotta, terra di Siena, nocciola e caramello, ma anche ocra aranciato, azzurro cielo e tutte le sfumature del verde. Sono tutte tinte che si abbinano bene a materiali naturali come il legno o la pietra, ma anche a tocchi dorati o ad accenti più scuri che richiamano lo stile Japandi.

Arredobagno 2024: è il momento dei colori pastello

Rosa cipria, azzurro polvere, verde salvia, giallo pastello… le tonalità morbide e polverose torneranno protagoniste dei nostri bagni, comparendo su pareti, rivestimenti, mobili e sanitari. Si tratta di tinte delicate e rilassanti, dall’aria leggermente vintage, che possono essere accostate a tonalità più neutre.

Colori intensi per chi non ha paura di osare

L’arredobagno 2024 potrà essere caratterizzato anche da cromie più intense e vibranti, da dosare bene nell’ambiente. Su rivestimenti, mobili ed elementi d’arredo potranno quindi spiccare verde smeraldo, blu marino, rosa intenso o rosso acceso, accostati a toni più scuri oppure a tinte neutre. Questi colori possono essere ulteriormente enfatizzati da pattern stravaganti, ad esempio geometrie astratte o disegni floreali, che trasformeranno il bagno in un ambiente unico e particolare.

Texture particolari per l’arredobagno 2024

Le texture giocano un ruolo sempre più importante nel mondo dell’arredobagno. Non si tratta più di scegliere solo tra piastrelle liscie o matt, ma anche tra piastrelle dalla struttura tridimensionale. Ci sono ad esempio piastrelle cannettate, incise, con effetto carta da parati oppure con decori in rilievo. Tutte queste opzioni offrono non solo un effetto molto originale, ma aggiungono un senso di profondità e di movimento. Anche la forma e le dimensioni delle piastrelle contano: si può spaziare tra mattonelle grandi, ideali per un bagno dal look minimalista, a elementi piccoli in stile mosaico. Non solo: sono ora disponibili anche forme geometriche particolari, ad esempio mattonelle esagonali, a forma di diamante o con altre forme non convenzionali. Si possono poi combinare diverse forme, dimensioni e texture per ottenere un effetto ancora più creativo e originale.

Tocchi dorati in bagno

Il bagno, da stanza di servizio, si sta sempre più trasformando in un ambiente rilassante e lussuoso. Perché non sottolineare questo mood con accenti dorati? L’oro si può dosare in piccoli dettagli che diano un tocco luminoso senza esagerare. Si può ad esempio osare con le gole del mobile del bagno, la profilatura dello specchio o altri piccoli particolari.

Siete ancora indecisi su quale dei trend arredobagno 2024 faccia per voi? Noi di Interia Living saremo felici di aiutarvi a progettare e a realizzare il bagno perfetto per la vostra casa!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *